Questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione se ne autorizza l'uso.

Accessibilità

  • slide 01
  • slide 02
  • -

    La missione della Cooperativa.

    L'impegno nella realizzazione di strategie per la promozione e lo sviluppo socio-economico dell'intero territorio regionale mediante azioni centrate sull'area della prevenzione

    Leggi tutto
  • Una cooperativa di persone...

    al completo servizio delle persone. La Cooperativa sociale Studio e Progetto 2 è una società senza finalità di lucro che opera nel campo della gestione dell’informazione, dei servizi ecc.

    Leggi tutto

Il CDA di Studio e progetto 2 ha deliberato l’attivazione di un Piano di Welfare aziendale rivolto ai propri soci lavoratori. La prima Cooperativa a promuovere questo tipo di iniziativa nella provincia di Oristano. L’idea rientra nel progetto Oristano welfare district, è stata realizzata in collaborazione con lo studio Miriam Carboni, consulenza del lavoro e verrà gestita dalla piattaforma Tre Cuori. Questo è un importante segnale di ripresa dopo il difficile periodo trascorso a causa della pandemia che, in un modo o nell’altro, ha interessato diverse famiglie dei soci. Perciò sono state destinate delle risorse che prevedono l’erogazione di beni e servizi a favore dei soci e delle loro famiglie. Come ad esempio sanità, istruzione, assistenza, ricreazione e fringe benefits. Questo è un modo per ringraziare i soci, ricompensarli per il lavoro, il tempo e l’entusiasmo che dedicano alla Cooperativa, contribuendo alla sua crescita e al suo sviluppo. Nella speranza di poter contribuire al loro benessere, conciliare i tempi famiglia/lavoro e sostenerli nelle difficoltà. Un investimento per la crescita aziendale e sulla qualità della vita dei lavoratori, un modo sostenibile e concreto per fare la differenza dato che Il valore di un’impresa non dipende solo dal profitto, ma dall’impatto delle sue azioni sulle persone, sul territorio e sull’ambiente.

prova welfare

 

ISO9001 500px

 bdc2

News

  • Tra i libri, alla riscoperta della biblioteca

    Pubblicato il 11-06-2021

    Il laboratorio Tra i libri. Dal book-trailer al library-trailer: raccontare la Biblioteca Comunale con il video, previsto dal progetto “BIBLIOTECA, una risorsa per la Comunità” è giunto alla conclusione.

    L’iniziativa, finanziata dalla Fondazione con il Sud, in collaborazione con il Centro per il Libro e la lettura, la Cooperativa Studio e Progetto 2 come capofila, Il Comune di Oristano, il Comune di Santa Giusta e la Fondazione Oristano come partner, è stata curata da Simone Cireddu, era rivolta alla classe IV A dell’istituto superiore Don Deodato Meloni, corso servizi socio-sanitari e si è svolta negli spazi della biblioteca comunale di Oristano. L’obbiettivo era di proporre ai ragazzi un’esperienza immersiva negli ambienti della biblioteca, avvicinandoli alla lettura e ai libri, insegnando basi e forme del linguaggio cinematografico per produrre un cortometraggio, un Library-trailer.

    Hanno preso parte all’impresa 17 alunni, 5 docenti, 4 operatori della biblioteca, 4 ragazzi del servizio civile e la direttrice della biblioteca.

    Nella prima fase del laboratorio gli studenti hanno appreso delle nozioni sul linguaggio cinematografico per poi concentrarsi sull’analisi delle rappresentazioni della biblioteca nel cinema. Particolare importanza è stata data a una sequenza del film “Il cielo sopra Berlino” di Wim Wenders, girata nella Biblioteca di Stato di Berlino. Sulla base di questo estratto è stato ideato un soggetto e progettata una bozza di storyboard.

    Nella seconda fase i partecipanti si sono occupati della creazione del materiale per montare il cortometraggio. I corsisti, vincendo un’iniziale timidezza, si sono ripresi e registrati, con i loro smartphone, nell’atto di leggere ad alta voce classici senza tempo della letteratura. Il prodotto finito si intitola “La biblioteca volante”.  Un cortometraggio che vuole rappresentare in video le suggestioni della lettura, presentando la biblioteca come una sorta di astronave. La colonna sonora originale è stata composta e eseguita da Gianluca Camedda, uno studente dell’Istituto.

    Per i ragazzi è stata un’opportunità preziosa per mostrare il proprio estro creativo e imparare nuovi modi per esprimersi, nessuno è stato escluso, tutti hanno preso parte al progetto e hanno dato il proprio contributo. La biblioteca è stata riscoperta dagli studenti come spazio funzionale all’inclusione e alla condivisione di una multiculturalità educativa ed intellettuale. Hanno vissuto la biblioteca come ambiente di apprendimento e sono venuti in stretto contatto con le differenti professionalità che vi operano all’interno. È stata anche una parentesi che ha permesso ai ragazzi di evadere momentaneamente dalla situazione che la pandemia ha generato, potendo rivedere i propri compagni e professori dal vivo e prendere parte tutti insieme ad un progetto creativo comune in luogo sicuro e per loro inedito.

    Alla fine dell’esperienza, dopo le foto di rito, ogni studente ha preso in prestito un libro. Un gesto simbolico che dimostra l’importanza di questo tipo di iniziative per la comunità, al fine di valorizzare i luoghi di inclusione sociale e promozione della cultura.

    Per vedere il cortometraggio completo clicca qui

     

    biblioteca volante

  • Apre lo Sportello Informazione Turistica di Porto San Paolo

    Pubblicato il 28-05-2021

    E' prevista per Lunedì 31 Maggio l'apertura stagionale dello sportello di Informazione Turistica del Comune di Loiri Porto San Paolo, ubicato presso la frazione di Porto San Paolo - Via Pietro Nenni. Lo sportello sarà aperto dal 31 Maggio al 30 Settembre, secondo la seguente articolazione: Giugno (10.00/13.00-16.00/19.00); Luglio e Agosto (9.00-13.00/16.00-20.00); Settembre dal 1 al 12 (10.00-13.00/16.00-19.00) e dal 13 al 30 (10.00-13.00). Per contattare il servizio: 345/9532588 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito internet https://www.portosanpaoloturismo360.it/

     

       Logo IT medio


  • Archivio news ....

Iniziative

Tra i libri, raccontare la biblioteca con i video

Pubblicato il 28-04-2021

Biblioteca, una risorsa per la comunità presenta l’iniziativa Tra i libri. Dal book-trailer al library-trailer: raccontare la Biblioteca Comunale con il video. A cura di Simone Cireddu. Si tratta di un laboratorio rivolto alla classe IV A  dell’ istituto superiore Don Deodato Meloni di Oristano, corso servizi socio-sanitari. Gli incontri sono fissati per le giornate 4, 17 e 18 maggio 2021 dalle ore 08:15 alle 10:15. Avranno luogo negli spazi della biblioteca comunale di Oristano, gli studenti saranno invitati a riscoprire la funzione intellettuale e spirituale della biblioteca. Dopo aver conosciuto le basi del linguaggio cinematografico, gli studenti progetteranno e realizzeranno dei video in cui racconteranno il loro coinvolgimento nell’iniziativa. Approcciandosi creativamente ai libri, alla lettura e agli spazi comuni della biblioteca. Gli obbiettivi di questo laboratorio formativo sono far conoscere gli spazi e i servizi della biblioteca locale, le differenti professionalità che operano all’interno della medesima. La storia e il linguaggio del cinema e le varie forme brevi del video (spot pubblicitari, videoclip musicali, video-interviste e booktrailer). Riteniamo sia molto importante rendere consapevoli gli utenti e soprattutto gli studenti che la biblioteca sia uno spazio funzionale alla condivisione di una multiculturalità educativa e intellettuale. Come ambiente di apprendimento grazie a i suoi spazi multimediali.

tra i libri

Ti ascolto Oristano, le storie di fantasmi

Pubblicato il 26-04-2021

Una ricerca a tutto campo sui ricordi che legano la città e il territorio alle storie di fantasmi.
La lancia il progetto "BIBLIOTECA - una risorsa per la comunità" con un laboratorio di scrittura creativa e di propedeutica alla lettura orale e scenica a cura di Savina Dolores Massa dal titolo “Ti ascolto Oristano, le storie di fantasmi”.

L’attività si articolerà in due fasi distinte.
Nella prima fase verranno raccolte testimonianze sulle storie di fantasmi locali nel periodo storico tra gli anni ‘40 e ‘90. I cittadini di Oristano e dei paesi limitrofi sono invitati a compilare un questionario, con domande e richieste sull’argomento, entro il 30 maggio. I prodotti verranno visionati dalla scrittrice oristanese Savina Dolores Massa che ne selezionerà alcune per completezza e numero di volte che la stessa viene riproposta (per intero o per qualche dettaglio) dai partecipanti.
Nella seconda fase, alla scelta e stesura delle storie più intriganti, attraverso elaborati curati dalla scrittrice e dal laboratorio di lettura/scrittura. Saranno focali il coinvolgimento nella storia culturale e nelle tradizioni della città, sia degli autoctoni, sia di chi arriva da altri paesi o culture e frequenta la scuola. Un valore particolare avranno il rafforzamento dei legami di comunità, l’educazione all’ascolto, la produzione condivisa con i cittadini di testi narrativi.

“Ti ascolto Oristano, le storie di fantasmi” cercherà di capire in quali luoghi della città sopravvive l’arte della narrazione orale e punterà a unire la città su un tema accattivante, semplice, accessibile a tutti.
Chiunque potrà portare la propria testimonianza o quella di un genitore, un nonno, un parente o un vicino di casa.

Il questionario potrà essere ritirato in cartaceo presso la Biblioteca Comunale di Oristano o le sedi decentrate, l’Informacittà o richiesto via mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure compilarlo direttamente online all’indirizzo seguente 

Biblioteca una risorsa per la comunità è un progetto finanziato dalla Fondazione con il Sud, in collaborazione con il Centro per il Libro e la lettura, la Cooperativa Studio e Progetto 2 come capofila, il Comune di Oristano, il Comune di Santa Giusta e la Fondazione Oristano come partner.

fantasmi img modulo

}); })(jQuery);