Questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione se ne autorizza l'uso.

Accessibilità

  • slide 01
  • slide 02
  • -

    La missione della Cooperativa.

    L'impegno nella realizzazione di strategie per la promozione e lo sviluppo socio-economico dell'intero territorio regionale mediante azioni centrate sull'area della prevenzione

    Leggi tutto
  • Una cooperativa di persone...

    al completo servizio delle persone. La Cooperativa sociale Studio e Progetto 2 è una società senza finalità di lucro che opera nel campo della gestione dell’informazione, dei servizi ecc.

    Leggi tutto

PROGETTO EPIC

Il .

Affrontare l’inclusione dei migranti nelle città europee: un lancio EPICO

Dal 29 al 31 gennaio 2020, il progetto EPIC - Piattaforma Europea per Città Inclusive ha tenuto il suo incontro di lancio dapprima negli uffici dell’ENAIP di Vicenza e successivamente nella splendida Villa Miari nel Comune di Santorso. Il progetto triennale, finanziato dal programma AMIF dell'Unione Europea, affronta le sfide dell'integrazione dei migranti rivolgendosi alle città medio-piccole che sentono la necessità di sviluppare competenze in settori come l'edilizia abitativa, l'integrazione lavorativa, le politiche di integrazione o le contro-narrazioni, e allo stesso tempo vogliono prestare la loro esperienza per supportare altre autorità locali.

L'obiettivo è trasmettere conoscenze e know-how tra autorità locali e ONG con diversi gradi di esperienza e sostenere un apprendimento pratico diretto tra pari che prevede lo scambio di conoscenze, competenze e risorse umane in materia di integrazione dei migranti. Inoltre, questo approccio genererà una fitta rete di autorità locali autosufficienti che forniscono servizi di integrazione efficaci e di successo. ALDA è orgogliosamente capofila di questa ambiziosa linea d'azione, a fianco di 15 partner, di cui 7 organizzazioni non governative e 6 autorità locali. Nello specifico, si tratta di Associazione ADL Zavidovici, Cooperazione Studio e Progetto 2, Symbiosis, Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati in Portogallo, Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati in Croazia, Kitev, Solidaridad sin Frontera, Comune di Brescia, Comune di Ioannina, Città di Lisbona, Comune di Oberhausen, Città Metropolitana di Danzica, Comune di Sisak, University College di Londra e Associazione europea per l’informazione sullo sviluppo locale (AEIDL). L'evento di presentazione è iniziato con un incontro tecnico della durata di due giorni durante il quale i rappresentanti dei partner si sono incontrati, hanno discusso e pianificato la direzione delle fasi successive del progetto; i partecipanti hanno anche avuto la possibilità di prendere parte alla commovente Silent Play della compagnia teatrale locale "La Piccionaia", intitolata "Memorie del nostro fugimento". Il terzo giorno si è tenuta a Santorso la conferenza "Il progetto EPIC e altre esperienze per creare comunità inclusive" per presentare ufficialmente il progetto a un pubblico più vasto.

L'evento pubblico ha consistito in una mattinata molto fruttuosa con i discorsi di benvenuto e di introduzione da parte di Franco Balzi, sindaco di Santorso e di Antonio De Martin, coordinatore di progetto del progetto RECOV, a cui è seguito un dibattito sul tema "I presupposti per la creazione di comunità inclusive attraverso l’accoglienza, la digitalizzazione e la narrazione”. A moderare la discussione è stata Dolinda Cavallo, coordinatrice di progetto di ALDA per il progetto EPIC, con l’intervento di Daniela Zago, Il Mondo nella Città; Marta Siciarek, Città Metropolitana di Danzica; Alessandra Dal Pozzolo, Cooperativa Sociale Studio Progetto; e Ron Salaj, attivista multidisciplinare. La conferenza si è conclusa con l'intervento della Segretario Generale di ALDA Antonella Valmorbida sulla sua esperienza di cooperazione tra le associazioni locali e la società civile per le comunità inclusive, mentre l'eclettico esperto ALDA Marco Boaria ha condotto il "World Café" collettivo su come migliorare le pratiche di accoglienza e di integrazione per i cittadini di paesi terzi (TCN).

 

 

PROGETTO IN FASE DI AVVIO

 

 

Visita il sito dedicato al rpogetto: https://epicamif.eu/epic-project

e consulta le informazioni utili sul progetto nei diversi canali social:

 

}); })(jQuery);