Questo sito fa uso di cookies. Continuando la navigazione se ne autorizza l'uso.

Accessibilità

  • slide 01
  • slide 02
  • -

    La missione della Cooperativa.

    L'impegno nella realizzazione di strategie per la promozione e lo sviluppo socio-economico dell'intero territorio regionale mediante azioni centrate sull'area della prevenzione

    Leggi tutto
  • Una cooperativa di persone...

    al completo servizio delle persone. La Cooperativa sociale Studio e Progetto 2 è una società senza finalità di lucro che opera nel campo della gestione dell’informazione, dei servizi ecc.

    Leggi tutto

Incontri con l'autore in Biblioteca: L’amore non cura, l’amore si cura

Il .

Nell'ambito delle attività di promozione alle lettura, promosse dal Comune di Loiri Porto San Paolo - Assessorato alla Cultura/Politiche Sociali/Pari opportunità e dalla Biblioteca Comunale, si terrà nella serata di Venerdì 25 Novembre, alle ore 17.30 presso i locali dell'Aula Consiliare del Comune di Loiri, la presentazione del libro "L'amore non cura, l'amore si cura", dell'autrice Anastassia Caterina Angioi. Dialoga con l'autore il giornalista Giandomenico Mele.

 

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne voluta dall’ONU, l’Amministrazione Comunale di Loiri Porto San Paolo, Assessorati alla Cultura, Politiche Sociali e Pari Opportunità, in collaborazione con Studio e Progetto 2 impresa che gestisce la Biblioteca comunale, ha organizzato un incontro aperto a tutti nella Sala consiliare di Loiri, per la presentazione del libro di Anastassia Caterina Angioi “L’amore non cura, l’amore si cura” edito da Albatros.

Il libro è un quaderno collettivo di storie di vita strappate alla violenza raccolte dall’Angioi: raccoglie dolore, sentimenti, vita vissuta, desiderata, e negata. L’Autrice presenterà anche il progetto “Storie di lana” che coniuga manualità e scrittura, sensorialità ed emozione, per cercare di dare voce a chi voce non ha, o non trova le parole, e per creare un rifugio in cui trovare conforto. Una corale di voci differenti che si tengono per mano, accomunate dallo stesso filo, donne, bambine, ragazze che si raccontano nella quotidianità della violenza domestica e della speranza, di un amore, quasi sempre mancato, figlie e figli estremamente coraggiosi.”

“È nel quotidiano, nei silenzi, nell’abitudine, nelle voci ancora vive che in questa stanza di Storie di Lana si trovano persone di qualsiasi età ed estrazione sociale che hanno invertito la rotta, hanno strappato la propria vita da un meccanismo mortifero, difficile e complesso da spezzare, quale è la violenza.”

Parte del ricavato della vendita del libro andrà a sostegno del Programma Impresa Amica dell’UNICEF per sostenere un progetto femminile nel Niger.

 

 

}); })(jQuery);